Shiro / by shane eaton

shiro per sindaco di milano :: voto 8.5/10 :: €35 per chirashi, sushi e birra

Il Poporoya, il negozio alimentare/sushi bar, è il primo ristorante sushi a Milano. Hirazawa Minoru (Shiro), aprì il Poporoya nel 1977 e di recente ha aperto lo Shiro, un ristorante con più spazio dall'altra parte della strada. Gli habitué del Poporoya preferiscono il locale originale, anche se l'esperienza è più frenetica e ci sono pochi posti. Dicono che Sig. Shiro, che sta sempre al primo locale, abbia un tocco magico che rende il sushi leggermente migliore rispetto al locale nuovo gestito dalla sua famiglia.

Comunque, noi abbiamo optato per il nuovo locale più tranquillo e romantico. Abbiamo preso il chirashizushi, "sushi cosparso", con diversi tipi di pesce crudo e verdure sopra al riso giapponese in una ciotola. Questo piatto è la specialità di Shiro e si vede: era delizioso con pesce freschissimo tagliato perfettamente. Abbiamo anche provato lo zaru soba, dei noodles freddi di grano saraceno per inzuppare nella salsa mentsuyu a base di sake e salsa di soia. Erano buoni ma per il side era di tempura era molto migliore. La tempura era il migliore che abbia mai mangiato!  Per saziarci, abbiamo preso del sushi di tonno (ottimo) per concludere la cena.

Wakame

 Chirashi

Chirashi

Tempura perfetta

Zaru soba

Poporoya, the japanese mini market/sushi bar, is the first and most famous sushi restaurant in Milano. Hirazawa Minoru aka Shiro, first opened Poporoya in 1977 and recently opened Shiro across the street, a more intimate space with more tables. Poporoya regulars still prefer the original location which although is a more rushed and stressful experience, tends to deliver slightly higher quality. 

To avoid the chaotic experience of Poporoya, we opted for the newer Shiro, where we ordered chirashizushi, or scattered sushi, different kinds of fish and vegetables scattered on top of a bowl of rice. This is Shiro's speciality, and it didn't disappoint. The perfectly cut, fresh fish was delicious, and was presented nicely on the bed of rice.

We also tried the zaru soba which are cold buckwheat noodles to dipped in mentsuyu sauce (sake, mirin, soy sauce, kombu, and katsuobushi). They were nice, but not the best soba noodles I've had. The highlight of the dish was the tempura served on the side which was perhaps the best tempura I've had in my life! For me, this tempura was the best dish we had at Shiro. As we were still a bit hungry, we decided to opt for some tasty tuna sushi to finish the meal.